๐“๐ซ๐š๐ญ๐ญ๐จ ๐๐š ๐ฎ๐ง๐š ๐ฌ๐ญ๐จ๐ซ๐ข๐š ๐ฏ๐ž๐ซ๐š, ๐ข๐ฅ ๐Œ๐ˆ๐†๐‹๐ˆ๐Ž๐‘ ๐€๐”๐†๐”๐‘๐ˆ๐Ž ๐ฉ๐ž๐ซ ๐ข๐ฅ ๐ง๐ฎ๐จ๐ฏ๐จ ๐š๐ง๐ง๐จ ๐œ๐ก๐ž ๐ข๐จ ๐ญ๐ข ๐ฉ๐จ๐ฌ๐ฌ๐š ๐Ÿ๐š๐ซ๐ž.

” ๐‘†๐‘–๐‘Ž๐‘ก๐‘’ ๐‘๐‘Ÿ๐‘œ๐‘›๐‘ก๐‘–, ๐‘๐‘œ๐‘› ๐‘™๐‘Ž ๐‘๐‘–๐‘›๐‘ก๐‘ข๐‘Ÿ๐‘Ž ๐‘Ž๐‘– ๐‘“๐‘–๐‘Ž๐‘›๐‘โ„Ž๐‘– ๐‘’ ๐‘™๐‘’ ๐‘™๐‘ข๐‘๐‘’๐‘Ÿ๐‘›๐‘Ž ๐‘Ž๐‘๐‘๐‘’๐‘ ๐‘’; ๐‘ ๐‘–๐‘Ž๐‘ก๐‘’ ๐‘ ๐‘–๐‘š๐‘–๐‘™๐‘– ๐‘Ž ๐‘๐‘œ๐‘™๐‘œ๐‘Ÿ๐‘œ ๐‘โ„Ž๐‘’ ๐‘Ž๐‘ ๐‘๐‘’๐‘ก๐‘ก๐‘Ž๐‘›๐‘œ ๐‘–๐‘™ ๐‘๐‘Ž๐‘‘๐‘Ÿ๐‘œ๐‘›๐‘’ ๐‘ž๐‘ข๐‘Ž๐‘›๐‘‘๐‘œ ๐‘ก๐‘œ๐‘Ÿ๐‘›๐‘Ž ๐‘‘๐‘Ž๐‘™๐‘™๐‘’ ๐‘›๐‘œ๐‘ง๐‘ง๐‘’, ๐‘๐‘’๐‘Ÿ ๐‘Ž๐‘๐‘Ÿ๐‘–๐‘Ÿ๐‘”๐‘™๐‘– ๐‘ ๐‘ข๐‘๐‘–๐‘ก๐‘œ, ๐‘Ž๐‘๐‘๐‘’๐‘›๐‘Ž ๐‘Ž๐‘Ÿ๐‘Ÿ๐‘–๐‘ฃ๐‘Ž ๐‘’ ๐‘๐‘ข๐‘ ๐‘ ๐‘Ž” ๐ฟ๐‘ข๐‘๐‘Ž – 12,35

Sono le parole dell’ apostolo Luca che con quel ” siate pronti” richiama forte e chiaro alla necessitร  di uno stato di presenza che solo l’ osservazione costante di sรฉ ( le lucerne) puรฒ far sviluppare in modo da sperimentare la liberazione del servo dalla piรน alta forma di schiavitรน, quella mentale .

E sono altresรฌ queste, le parole che sempre piรน altisonanti nel mio cuore, descrivono appieno l’anno che sta volgendo al termine.

Fa trend ripetere meccanicamente quanto un anno ci abbia cambiato e questo รจ sempre sintomatico di quanta cecitร  permei il nostro sguardo :

-๐ง๐จ๐ง ๐ซ๐ข๐ฎ๐ฌ๐œ๐ข๐š๐ฆ๐จ ๐š ๐ซ๐ข๐ง๐ฎ๐ง๐œ๐ข๐š๐ซ๐ž ๐š ๐ช๐ฎ๐ž๐ฅ๐ฅ๐š ๐ฉ๐ž๐ซ๐ฏ๐ž๐ซ๐ฌ๐š ๐š๐›๐ข๐ญ๐ฎ๐๐ข๐ง๐ž ๐๐ข ๐๐ž๐ฅ๐ ๐š๐ซ๐ž ๐š๐ฅ๐ฅ’๐ž๐ฌ๐ญ๐ž๐ซ๐ง๐จ ๐ข๐ฅ ๐ฉ๐จ๐ญ๐ž๐ซ๐ž ๐๐ข ๐๐ž๐Ÿ๐ข๐ง๐ข๐ซ๐œ๐ข, ๐๐ข ๐œ๐š๐ฆ๐›๐ข๐š๐ซ๐œ๐ข , ๐๐ข ๐ฌ๐š๐ฅ๐ฏ๐š๐ซ๐œ๐ข.

L’anno ormai trascorso non mi ha cambiata per niente, ma attraverso l’osservazione della sua trama intrecciata ancora una volta di sfide che mai avrei immaginato di vivere cosรฌ feroci e prepotenti, l’una dopo l’altra nel giro di soli 6 mesi , mi ha liberata:

– da uno spreco immane di energie che destinavo a situazioni e persone non piรน degne di un briciolo della mia attenzione;

– da ganci ormai logori ma che una personale e familiare urgenza del momento non mi permetteva di fendere con la spada che sempre protegge la mia accesa sensibilitร  e il mio ingegno.

Ma c’รจ dell’altro…

Non mi ero ancora resa conto di un mio costume malato, eppure , una persona che รจ stata cruciale per il mio cammino spirituale , mi aveva avvisato:

” ๐‘’ฬ€ ๐‘ฃ๐‘–๐‘๐‘–๐‘›๐‘œ ๐‘๐‘’๐‘Ÿ ๐‘ก๐‘’ ๐‘–๐‘™ ๐‘ก๐‘’๐‘š๐‘๐‘œ ๐‘‘๐‘– ๐‘Ÿ๐‘’๐‘Ž๐‘™๐‘–๐‘ง๐‘ง๐‘Ž๐‘Ÿ๐‘’ ๐‘–๐‘™ ๐‘ก๐‘ข๐‘œ ๐‘๐‘–๐‘ขฬ€ ๐‘”๐‘Ÿ๐‘Ž๐‘›๐‘‘๐‘’ ๐‘‘๐‘–๐‘“๐‘’๐‘ก๐‘ก๐‘œ: ๐‘๐‘’๐‘Ÿ๐‘ ๐‘’๐‘ฃ๐‘’๐‘Ÿ๐‘– ๐‘›๐‘’๐‘™ ๐‘›๐‘œ๐‘› ๐‘ ๐‘ก๐‘–๐‘š๐‘Ž๐‘Ÿ๐‘ก๐‘– ๐‘ž๐‘ข๐‘Ž๐‘›๐‘ก๐‘œ ๐‘š๐‘’๐‘Ÿ๐‘–๐‘ก๐‘– ๐‘’ ๐‘ž๐‘ข๐‘’๐‘™ ๐‘š๐‘’๐‘Ÿ๐‘–๐‘ก๐‘œ ๐‘›๐‘œ๐‘› ๐‘ก๐‘– ๐‘’ฬ€ ๐‘š๐‘Ž๐‘– ๐‘ ๐‘ก๐‘Ž๐‘ก๐‘œ ๐‘Ÿ๐‘’๐‘”๐‘Ž๐‘™๐‘Ž๐‘ก๐‘œ, ๐‘ก๐‘’ ๐‘™๐‘œ ๐‘ ๐‘’๐‘– ๐‘ ๐‘ก๐‘Ÿ๐‘Ž-๐‘ ๐‘ข๐‘‘๐‘Ž๐‘ก๐‘œ ๐‘’ ๐‘๐‘œ๐‘›๐‘ž๐‘ข๐‘–๐‘ ๐‘ก๐‘Ž๐‘ก๐‘œ”.

Come sempre in passato, non riuscivo ad accogliere quelle parole che ancora una volta, lui mi aveva ri-cordato.

E cosรฌ ci ha pensato Dio e la vita per esso:

๐œ๐จ๐ง ๐ฎ๐ง ๐š๐ฅ๐ญ๐ซ๐จ ๐œ๐จ๐ฅ๐ฉ๐จ ๐š๐ฅ ๐œ๐ฎ๐จ๐ซ๐ž, ๐ญ๐š๐ ๐ฅ๐ข๐จ ๐ง๐ž๐ญ๐ญ๐จ.

Sembra un gesto ingiusto , a tratti, come qualcuno mi sentenzia, di cattivo gusto .

Eppure quello dell’ingiustizia รจ un terreno per me fin troppo conosciuto.

Per esempio,da bambina mi vestitivo di spada e corona.
Mi sentivo Sailor Moon.

Vivevo in un mondo spaziale, era tutto nella mia cameretta, tra poesia e musica dal volume micidiale: tamburo e basso, cocktail spettacolare.

Il mio casino piรน grande รจ sempre stato l’essere una multi-potenziale perciรฒ erano davvero tante le cose he volevo fare e imparare: ma le due mie piรน grandi passioni hanno sempre vantato il comune denominatore di voler ๐ž๐ฌ๐ญ๐ซ๐š๐ฉ๐จ๐ฅ๐š๐ซ๐ž ๐ฅ๐š ๐•๐ž๐ซ๐ข๐ญ๐šฬ€ per poi poterla raccontare.

Per esempio, invece di iscrivermi a Medicina, ho virato per Giurisprudenza: non me ne fregava niente di quelle materie, ma guarda caso per me era importante fare il Giudice.

Il senso della giustizia ha sempre parlato di ogni mio gesto, slancio, diletto: l’attitudine a difendere sempre i deboli, le categorie ai miei occhi piรน esposte all’ignoranza e alla non curanza.

Non avevo occhi per vederlo, ma alla nascita del mio Governo interiore , stavo preparando il terreno.

๐’๐Ž๐‹๐Ž ๐„๐๐“๐‘๐€๐๐ƒ๐Ž nelle profonditร  del tuo buio, ๐’๐„๐๐™๐€ ๐ƒ๐ˆ๐…๐„๐’๐„, ๐๐”๐ƒ๐Ž, ๐๐‘๐Ž๐’๐‚๐ˆ๐”๐†๐€๐“๐Ž, ๐€๐Œ๐€๐‘๐„๐†๐†๐ˆ๐€๐“๐Ž , ๐ƒ๐„๐‹๐”๐’๐Ž ๐„ ๐ƒ๐ˆ๐’๐๐„๐‘๐€๐“๐Ž, ๐๐”๐Ž๐ˆ ๐…๐€๐‘๐“๐ˆ ๐†๐ˆ๐”๐’๐“๐ˆ๐™๐ˆ๐€.

E te la fai perchรจ hai realizzato che sei SOLO tu a vedere il mondo e i suoi accadimenti, ingiusto per cui, sรฌ, anche quel fottutissimo dolore, “รจ giusto”.

รˆ perfetto.
รˆ l’ingrediente che ti rende ๐‘๐„ ๐ง๐ž๐ฅ ๐ญ๐ฎ๐จ ๐‘๐ž๐ ๐ง๐จ.

Mentre sei impegnato a viverti fino al midollo tutto questo, ecco che il pugnale al cuore diventa SCETTRO.

๐๐”๐„๐‹๐‹๐Ž ๐‚๐‡๐„ ๐€๐๐‚๐Ž๐‘๐€ ๐”๐๐€ ๐•๐Ž๐‹๐“๐€ ๐‡๐€ ๐€๐๐„๐‘๐“๐Ž ๐ˆ๐‹ ๐“๐”๐Ž ๐‚๐”๐Ž๐‘๐„ ๐ˆ๐ ๐๐Ž๐Œ๐„ ๐ƒ๐„๐‹๐‹’๐€๐Œ๐Ž๐‘๐„.

รˆ ancora questa la ragione per cui quando mi si cchiede se credo in quello vero o in Dio al di lร  di un credo, io continuo a rispondere che no, non ci credo.

Non mi serve per NIENTE.

๐ˆ๐Ž ๐•๐ˆ๐•๐Ž ๐ƒ๐ˆ ๐“๐”๐“๐“๐Ž ๐๐”๐„๐’๐“๐Ž,

semplicemente.

๐ธ ๐‘๐‘œ๐‘š๐‘’ ๐‘“๐‘Ž๐‘–, sempre qualcuno, mi chiede.

E ancora, la mia risposta รจ e sempre sarร : NIENTE.

Il punto รจ proprio questo fratello: tu la devi smettere con quella presunzione di poter fare, trovare soluzioni e cosรฌ facendo, credere che il corso degli eventi possa cambiare.

E lo so che ti sei fatto riempire la testa con queste stronzate.

Perciรฒ non ti fidare perchรจ rischi seriamente l’occasione di perderti ciรฒ che ti รจ destinato per portarti a manifestare e il tuo Essere realizzare.

๐„ ๐š๐ฅ๐ฅ๐จ๐ซ๐š ๐ญ๐ฎ, ๐…๐€๐“๐“๐ˆ ๐“๐‘๐Ž๐•๐€๐‘๐„.

Piuttosto, lavora perchรจ ti possa ben equipaggiare, prendi esempio dalle parole dell’ apostolo Luca, non farti scoraggiare:

๐ฅ๐š ๐•๐ˆ๐“๐€ ๐ฉ๐ฎ๐จฬ€ ๐Ÿ๐š๐ซ๐ญ๐ข ๐ฎ๐ง ๐ฌ๐š๐œ๐œ๐จ ๐ฆ๐š๐ฅ๐ž ๐ฌ๐ž ๐ญ๐ข ๐Ÿ๐š๐ข ๐œ๐จ๐ ๐ฅ๐ข๐ž๐ซ๐ž ๐๐ข ๐ฌ๐จ๐ซ๐ฉ๐ซ๐ž๐ฌ๐š ๐ฉ๐ž๐ซ๐œ๐ข๐จฬ€, ๐ญ๐ข ๐ญ๐จ๐œ๐œ๐š ๐š๐ง๐๐š๐ซ๐ž ๐š ๐Ÿ๐š๐ซ๐ž ๐ฅ๐š ๐ฌ๐ฉ๐ž๐ฌ๐š.

Prendi dunque il tuo carrello e mettici dentro:

– una buona dose di umiltร ;
– una fetta di caparbietร ;
– una di pruenza;
– un’altra di scaltrezza;
– un sacchetto di brace per realizzare il fuoco della Volontร ;
– un sacchetto di ghiaccio per moderare i fuochi della personalitร ;

– un metro per definire i confini e misurare la distanza da chi con la sua arte oratoria e manipolatoria ti ostacolerร , dall’invidia di chi vorrebbe spegnere la tua Luce, da chi l’abito da Guru serafico o sacerdotessa solare e in realtร  รจ un Duce, dal pettegolezzo che intossica, dalla critica che ogora, dai vampiri energetici travestiti da amici, da tutto questo e altro che in realtร  parla dei tuoi interni nemici.

๐‹๐€ ๐•๐ˆ๐“๐€ , ๐€๐‹ ๐“๐”๐Ž ๐๐Ž๐‘๐“๐Ž๐๐„, ๐๐‘๐„๐’๐“๐Ž ๐Ž ๐“๐€๐‘๐ƒ๐ˆ, ๐๐”๐’๐’๐„๐‘๐€ฬ€.

Nessuno verrร  risparmiato perciรฒ RESTA SVEGLIO, NON TI ADDORMENTARE, ALLENATI cosรฌ che quando quel rintocco arriverร  possa andargli ad aprire la tua piรน Alta postura, pira accesa nel petto ma senza piรน PAURA.

Solo questo รจ il mio augurio per ognuno di Voi: di sfruttare al massimo questo VE-GLIONE cosรฌ che sia , d’ora in poi, sempre piรน Alta la soglia della vostra attenzione.

Non datelo per scontato perchรจ non abbiamo molto tempo.
E proprio perchรจ ci fa terrore saperlo che non vogliamo vederlo.

IO SONO TE, TU SEI ME.
Non dimenticarlo mai quando pensi che tutto cospiri contro di te.

๐Ÿ“ธStavo cercando su google una foto artistica e d’autore che potesse esprimere la dignitร  di queste parole.

Poi ho ri-cordato che ne ho una di gran lunga migliore: la mia straordinaria squadra d’elezione, un incontro perfetto tra maschile e femminile, i cavalli del motore nel mio agire.

Buon Anno a Tutti voi,
Vi voglio bene ,
dal profondo del mio cuore.

Floriana โค