Chi Sono

Chi sono

In questa vita mi hanno dato il nome di Floriana , sono una Soul Alchemist Mentor e ti aiuto ad estrarre la perla dalla conchiglia di faccende del tuo vissuto. Più precisamente, ti guido nel trasformare il vile piombo della tua vita in Oro.

Come lo faccio?

Nella babele di teorie e tecniche votate alla crescita personale, mi pongo come canale di trasmissione del lavoro su di sé in chiave alchemico-trasformativa: lavorando per svelare i meccanismi della personalità e gli inganni del tuo apparato psicofisico fatto di mente, pensieri ed emozioni tossiche che ti inchiodano al suolo (asservendoti ad una vita vuota e priva di senso), ti accompagno a ritornare al tuo centro, ri-connettendoti e identificandoti con quell’unica parte di te dalla quale mai ti sentirai tradita, la tua Anima.

Credo fermamente che nessun accadimento nella nostra vita sia casuale: lo immagino tessuto in trame fitte, sottili, spesso non immediatamente accessibili alla mente razionale, ma che configurano una storia, un copione dell’opera più colossale e straordinaria: la vita dell’essere umano.

Da questa prospettiva vedo il mondo come un teatro ricolmo di attori e figuranti che si muovono secondo un preciso accordo di recitazione, guidati dall’intento magistrale di un grande regista, la coscienza universale.

In questa opera teatrale, ciascun attore spesso inscena contenuti attinenti al proprio universo interiore e spesso lo fa in modo inconsapevole: da questa prospettiva ogni vissuto, ogni accadimento non appare più subìto, ma scelto da ciascun commediante come atto accessorio alla propria evoluzione. È questo quello che facciamo ogni giorno: manifestare contenuti dell’inconscio nella nostra quotidianità fatta di inciampi, storte, fallimenti, errori e delusioni, credendoli minacce disastrose e paralizzanti.

Cosa posso fare per te

La mia missione è quella di risvegliare in te la consapevolezza di aver scelto inconsciamente ogni esperienza della tua vita, anche la più scomoda, come strumentale alla tua crescita spirituale ed evolutiva.

Per dirla in breve, ti porto a realizzare che nulla succede a te, ma per te.

Insieme, affrontiamo quel viaggio ti trasformazione che ti fa balzare dalla postazione del navigante a quella del capitano nel surfare le onde della tua vita. Che poi è come fare il salto dal ruolo della vittima incompresa a quella di autore respons-abile. Lo senti quanta differenza fa?

Per attivare la comprensione di questo processo ti accompagno nel mio laboratorio alchemico di trasmutazione in cui entra tutto, ma proprio tutto di te: quello che percepisci come fallimento, dolore, sconfitta, dubbio, resistenza, stanchezza ed ogni altra vibrazione di bassa leva, la sensazione di girare in tondo su te stessa e i tuoi schemi rigidi, di vivere una vita che ti sembra opprimente, ingiusta, vuota di senso. Ognuno di questi contenuti ha senso di esistere e non ti chiede di essere cancellato, sradicato o calpestato ma arriva a farti visita con puntualità disarmante secondo una logica di non casualità che nutre un disegno più grande: il mio lavoro è quello di accompagnarti nel backstage di ogni tua esperienza, lì dove è possibile cum-prendere (prendere insieme, in una logica più ampia) tutti gli aspetti del tuo vissuto lasciando finalmente andare il bisogno di demonizzarlo, rifiutarlo, interpretarlo e siglarlo come “ingiusto” o sbagliato.

La mia vision

Sogno un mondo in cui ognuno possa finalmente trascendere la dualità di ogni sguardo verso l’esistenza in favore di una visione unitaria e olistica di ogni esperienza vissuta. Desidero un pianeta in cui ciascuno possa smettere di disperdere la sua energia sentendosi separato dagli altri e giudicando il proprio vissuto secondo categorie di significato giusto/sbagliato e buono/cattivo.

Un passo oltre l’interpretazione del bene e del male esiste la vita, le cui trame possono essere comprese solo ad uno sguardo d’insieme dalla platea dello spettatore attento e vigile durante il processo.

Ma non sarà un lavoro semplice: accanto a te sarò guida amorevole ma anche severa quando serve, presente ma mai accondiscendente rispetto agli schemi della tua personalità che credimi, sono molto lontani dal lavoro che la tua Anima è venuta a fare.

La mia mission

La mia missione è ri-portarti proprio qui, nel Regno della tua Anima, laddove sei stato re o regina ma ne hai perso il ricordo.

Io, ti accompagno a recuperarlo attraverso la mia Academy fatta di:

  • percorsi privati studiati sul singolo
  • corsi live e workshop
  • conferenze itineranti e seminari

Immensamente grata per il dono ricevuto, ho scelto di metterlo al servizio con una missione ben precisa: facilitare un risveglio della coscienza in chiunque viva una vita le cui trame e i cui accadimenti sono percepiti come ingiusti , crudeli e limitanti.

Scopri come puoi lavorare con me

Pezzi della mia storia

Se potessi descrivermi con due parole, userei senza dubbio queste: coraggio e passione, i miei più fedeli compagni di viaggio sin dalla tenera età.
La mia vita è segnata sin dall’adolescenza, da profonde battaglie: l’incubo dell’anoressia (e in genere dei disturbi alimentari) che, con le sue molteplici e insidiose involuzioni, mi ha rubato gli anni della spensieratezza; la malattia emicranica, cefalgica e fibromialgica con gli intermezzi della depressione e della dipendenza farmacologica; la perdita prematura e improvvisa di una delle persone più importanti della mia Vita.

E poi ancora: il vuoto patologico di autostima. Le relazioni tossiche e prive d’Amore. La dipendenza affettiva da circostanze, accadimenti, persone.

Ciascuno di questi dolori mi ha imposto quelle domande “di senso” che hanno gattonato nella mia esistenza sin da bambina.

In quegli anni vissuti all’insegna della negazione, del rifiuto totale di me, e di un non amore pronto a corrodere ogni aspetto della mia vita, non ho mai ceduto al dolore e allo sconforto neanche quando mi mancava la forza di alzarmi dal letto. Spesso, avevo la sensazione di sentirmi sdoppiata, come se la stessa forza che direzionavo contro me stessa mi aiutasse paradossalmente, a non accettare quel che mi sembrava “reale”.
Poi un giorno, mentre preparavo un progetto per l’azienda in cui lavoravo, mi sentii folgorata da una domanda: mi ripetevo che non era possibile continuare a vivere in quel modo, che doveva esserci qualcosa di più che al momento il mio sguardo sulle cose non riusciva a cogliere. Mi chiesi se ci fosse un piano più alto di comprensione del mio vissuto e così iniziai la mia attività da libera ricercatrice.
Di giorno lavoravo e di notte ingurgitavo famelica, testi filosofico-antroposofici che mi hanno cambiato la pelle, sono stata allieva di grandi maestri nel campo della ricerca spirituale più genuina (quella che per intenderci non si predica, ma si fa), ma soprattutto ho iniziato ad avere sempre più la sensazione che tutto quel che mi sembrava di vivere al di fuori di me era in realtà solo il riflesso di quanto si muoveva al mio interno, nelle strade non battute dell’inconscio.

Da qui il passo per la grande consapevolezza: a mettermi in gabbia ero stata io, con le mie stesse mani, e per uscirne occorreva smettere di essere il mio carceriere, demonizzando ogni esperienza che avevo vissuto. Ho realizzato che niente di quel che mi aveva portato nel dolore più sordo stava accadendo semplicemente a me, ma che fosse inserito in un disegno più grande, un progetto evolutivo per me. Ho rinunciato al bisogno immediato di comprendere e ho iniziato concretamente a fare, a lavorare su tutto il piombo pesante della mia vita per vederlo trasformarsi giorno dopo giorno in gioia autentica, poesia, bellezza. Incoraggiata da una compagna fedele, la passione per la mente umana e le neuroscienze, ho dedicato giorni, mesi ed anni allo studio chirurgico dei perché fondanti di ogni disagio interiore, indagandone le cause alla radice piuttosto che gli effetti. Solo imparando a riconoscere i meccanismi disfunzionali della personalità è possibile stimolare i processi di “guarigione” necessari per una vita libera finalmente dal più brutale dei giudici: se stessi.

Sono certa che questa strada sia percorribile per tutti: siamo laboratori alchemici in carne ed ossa e a patto di voler davvero sperimentare la nostra missione possiamo alzare il velo dell’inconsapevolezza che ci porta ad ignorare come funzioniamo internamente gettandoci nelle maglie del dolore e della frustrazione.

Formazione e confessabili curiosità

Ho vissuto sin dalla tenera età, la percezione di abitare una dimensione in cui le forme giocavano a scavalcare la logica razionale per calpestare i confini di un’immaginazione fervida e sfuggente ad un comune linguaggio di comprensione. Questo ha contribuito a farmi sentire profondamente diversa rispetto ai miei coetanei e ad alimentare un certo isolamento. Così, per diversi anni della mia vita ho tentato di soffocare la pulsione verso le scienze esoteriche ed antroposofiche relegandole inizialmente agli studi liceali di filosofia.

A far capolino tra i primi amori di quegli anni c’erano la scrittura e il giornalismo: dopo la laurea conseguita con il massimo dei voti, mi sono specializzata come addetto stampa presso la Business School de Il Sole 24 Ore a Milano dove ho conseguito un Master in Media Relations.

Ho maturato esperienze aziendali di rilievo nel territorio milanese e tutte, sin da subito, mi hanno posto dinanzi all’evidenza di una sempre più crescente passione per le risorse umane e il loro sviluppo consapevole. E’ così che ho scoperto e inaugurato la vocazione per la crescita personale dedicandomi allo studio di un ampio spettro di metodologie tra cui quella del coaching evolutivo, ispirandomi a grandi insegnamenti e frequentando accademie prestigiose in tutta Italia.

Nel mentre, una profonda crisi esistenziale riapriva un varco di ricerca già spalancatosi durante gli anni dell’adolescenza e gettava le basi per un risveglio della coscienza: fu solo in quel momento che realizzai di non aver mai vissuto prima di allora, comprendendo quanta meccanicità permeasse la coscienza collettiva. Capì in quegli anni che il dono che avevo ricevuto non mi apparteneva e che dovevo metterlo al servizio della collettività realizzando un progetto più grande.

Ho accompagnato il mio lavoro interiore con tanto studio, frequentazione di accademie e seminari (e sento che sarà così fino all’ultimo dei miei giorni), ma non mi identifico con nessuno dei percorsi intrapresi: ciascun tassello ha contribuito a dar forma ad un puzzle che confini e struttura non ha.

Random su di me e Studi
  •  Ho sempre voluto studiare medicina specializzandomi in psichiatria perciò quando tra i miei corsisti più di qualcuno sentenzia “sembri un medico dell’anima” io sorrido e ringrazio. E affogo nella gioia.
  • A 18 anni ho chiesto ai miei genitori come regalo post colloqui scolastici, il libro rosso di Jung. Mio fratello salutò il gesto con “tu devi farti curare, sei pazza” e da lì iniziai a crederlo anche io!
  • Sono nata in Luna super piena e sono del segno del Leone che amo e che mi rappresenta totalmente. Ho iniziato a parlare con Lady Moon a 11 anni e non ho mai smesso per fortuna.
  • Adoro l’Arte in ogni sua manifestazione ed ho avuto una sindrome di stendhal due volte: la prima al Metropolitan di New York, la seconda al Louvre di Parigi, di fronte all’Incoronazione di Napoleone di Jacques Louis David.
  • Ho ricevuto un chiaro segnale su quella che sentivo essere la mia strada in Messico, durante una visita al tempio Maya, alla cui cosmologia sono particolarmente legata. E’ stato un momento magico, potente, indimenticabile.
  • Amo follemente la musica Rock e sorrido sempre quando qualcuno non la reputa affine al lavoro spirituale…se sapessero!
  • Mi innamoro ogni santo giorno. Di uno sguardo, di una canzone, di una pennellata su tela, di una stella, di ogni essere vivente impegnato nella ricerca della verità. Ingurgito voracemente pezzi di vita a suon di viaggi in treno, in aereo e nella mia testa.
  • Adoro tutto ciò che è scrittura e poesia scritta, parlata e trasposta nelle arti figurative, il profumo della brace accesa, dell’asfalto umido di pioggia e della terra rossa del Sud quando cala l’imbrunire d’estate, i batteristi, la mia famiglia e le patatine fritte. Più di ogni altra cosa al mondo.
  • Ho una laurea in comunicazione conseguita con il massimo dei voti presso l’Università degli studi di Bari.
  • Ho un master in Media Relations de Il Sole 24 Ore con specializzazione addetto stampa.
  • Ho un diploma in giornalismo e comunicazione di massa.
  • Ho un Master in Corporate Coaching Program rilasciato da Corporate Coach U International.
  • Sono stata allieva diretta di Lucia Giovannini e Nicola Riva e frequentante di LUCE®, Libera Università di Crescita Evolutiva e Scuola di Coaching.
  • Ho un diploma internazionale di Meta-NLP® Practitioner della Società Internazionale di Neuro-Semantica e Master Pratictioner di II livello con certificazione in Meta-Stati generativi (LPG) presso l’ International Society of Neurosemantic®
  • Ho conseguito la formazione e la certificazione come Insegnante Ufficiale Heal your Life Metodo Louise Hay direttamente approvato da Hay House – USA.
  • Ho un diploma di Guarigione quantica e kinesiologia applicata.
  • Sono studiosa di costellazioni sistemico familiari e Genosociogramma.
  • Studio ed applico l’ alchimia trasformativa e sono frequentante attiva di numerosi seminari di Salvatore Brizzi e Igor Sibaldi, mie guide preziose al cui insegnamento illuminato devo tantissimo.

Vuoi parlare con me?

Compila il form, ti risponderò al più presto:

Accetto le condizioni sul trattamento dei dati personali